Euro-progettazione e gestione dei progetti europei
Per professionisti, imprenditori, dipendenti della PA, enti privati e organizzazioni del terzo settore

Approvato il Progetto Embrace   (European Med-clusters Boosting Remunerative Agro-Wine Circular Economy) - budget: oltre 2 milioni di euro - INTERREG MED PROGRAMME - 2° Call for Modular Project - 2° fase di valutazione - 18 gennaio 2018
Di seguito estratto del summary del progetto:
EMBRACE project aims at testing a model and related toolkit for the establishment of 2 transnational meta-clusters working on the principles and practices of the circular economy. The project, capitalizing model and instruments, will propose to Clusters, SMEs and Innovation stakeholders a set of instruments able to strongly introduce the principle of circular economy. Main territorial challenges of Embrace project are: transition to a green and competitive circular economy; promotion of resource efficiency and Eco-Innovation for a smart and sustainable growth; clusterization of the EU economy. Innovation and transnational networks are crucial for EU companies to get competitive advantages, notably in wine and agro-food sectors where risks to be exposed to a harmful dependency from other’s decisions and price fluctuations are high, and where environmental and economic issues can reduce profitability. Many agro-food chains become more and more vulnerable, e.g. on the supply and distribution side. The Eco-innovation could be a turning concept to skip weaknesses and dependancies and get competitive advantages. The difficult to measure the vulnerability of the supply chains and the benefits of Eco-innovation, together with the lack of appropriate methodologies and services available to economic operators for assess their own needs and practices, have delayed until now the widespread of viable models. One of the main barriers in transforming the benefits of Eco-Innovation into achievable advantages for EU Territories is the mismatch between companies’ business models and the resource efficiency strategies. Services and support actions for SMEs in this domain are limited in quality and number. What missing is a mix of tools and services to align the environmental burden and the generation of economic value. EMBRACE will contribute to overcome these barriers by introducing and testing a unique hybridation between the eco-design, the resource efficiency innovation and the economic value creation able to generate innovative and viable“circular business models.


Pubblicheremo anche su questo sito informazioni sul Progetto.


https://interreg-med.eu/fileadmin/user_upload/Sites/Programme/News_events/News/Results_2nd_phase_single_module_2nd_call.pdf


Per essere sempre aggiornato sui finanziamenti e sulle iniziative condotte dall’Unione Europea seguici su  facebook


Clicca qui per richiedere maggiori informazioni o scrivi a  info@es-com.it





Cooperazione per la promozione del turismo culturale
Un THINK TANK per condividere conoscenze e buone pratiche tra gli stakeholders del settore
Una ricca giornata di lavori per l’Open Day di Reggio Calabria organizzato
il 27 Novembre da ES-COM, un laboratorio di idee focalizzato sulla promozione del Turismo culturale e degli itinerari spirituali attraverso la cooperazione tra gli attori del settore.

L’evento rientra nell’ambito dell’“Intervento di sensibilizzazione avente ad oggetto la possibilità di promuovere gli itinerari legati agli attrattori naturali e culturali delle regioni Convergenza attraverso le vie di accesso aeroportuali di Napoli, Reggio Calabria, Brindisi e Comiso” (CIG: Z9816B8DCE) ed è stato commissionato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Segretariato Generale - Organismo Intermedio del POIn “Attrattori culturali, naturali e turismo” - Linea II.2.1 ai fini dell’attuazione del “Progetto: Promozione, promo-commercializzazione e sensibilizzazione di aree di attrazione culturale delle regioni convergenza anche con vie di accesso aeroportuali minori” (CUP: F82C15000230002), cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007-2013.

In vista del Giubileo 2016, l’iniziativa proposta ha inteso sensibilizzare gli stakeholders delle quattro Regioni Convergenza sulle opportunità di sviluppo turistico collegate alla promozione e rafforzamento delle rotte aeroportuali quali porte di accesso privilegiato per flussi di turismo religioso, valorizzando in tal modo il patrimonio culturale e naturalistico dei siti di accoglienza.  


All’Open Day hanno partecipato i rappresentanti del Dipartimento per gli affari regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, delle Regioni Calabria e Sicilia, della Provincia di Reggio Calabria, del sistema aeroportuale e produttivo, dell’associazionismo, esperti del settore. Gli interventi che si sono succeduti hanno evidenziato la necessità di strutturare momenti di confronto continuo tra gli stakeholders e di avviare progettualità condivise, predisponendo nella Programmazione POR 2014 – 2020, strumenti di finanziamento funzionali ed efficaci.

Durante la giornata sono stati presentati i risultati dell’analisi e mappatura realizzata da ES-COM dei principali luoghi di culto delle quattro Regioni, nell’ottica di coniugare l’accessibilità territoriale delle vie di trasporto aereo con la fruizione dei siti religiosi e culturali ubicati in prossimità degli aeroporti di Reggio Calabria, Napoli, Comiso, Brindisi. Lo studio, corredato da una tabella di sintesi sulle fonti di finanziamento europee per il turismo culturale, è disponibile compilando il form on line dalla sezione contatti.

Un’iniziativa caratterizzata da una forte spinta propositiva, con la presenza di una “ispiration box” o contenitore di idee che ha dato la possibilità ai partecipanti di esprimere preferenze e analizzare gli elementi di criticità che ostacolano la valorizzazione del patrimonio culturale; le idee riceveranno un feedback da parte del team di euro-progettisti presenti in sala.

La diretta in livetweet ha permesso di diffondere il Think Tank, seguendo analiticamente i vari interventi, l’avvicendarsi dei relatori e degli argomenti trattati  La platea ha partecipato tweetando con impressioni e idee nate dalla discussione, che venivano visualizzate all’interno della sala sviluppando una costante interazione tra i partecipanti e il pubblico interessato al tema proposto.  L’Hashtag Twitter dedicato #OpenDayRC ha raggiunto 413 Post per un totale di 12231 persone raggiunte (utenti singoli) e 79898 impressioni realizzate (visualizzazioni dei post).  La Pagina Facebook "Turismo Culturale e Itinerari Spirituali", in due settimane, ha conseguito 7400 visualizzazioni del link ed il coinvolgimento di 252 persone e 434 clic sui post (oltre a 96 commenti, 3 condivisioni e 281 mi piace).

A conclusione dell’Open Day si è svolto un concerto di musica sacra del gruppo “Note D’Incanto” composto da: Violino, Piano-soprano, Arpa che ha eseguito il seguente Programma : Canone  (Pachelbel); Hallelujah  (Cohen); Ave Maria  (Gounod); Ave Verum  (Mozart); Aria sulla IV corda  (Bach); Panis Angelicus  (Franck); Corale  dalla Cantata op. 147  (Bach); Mater Iubilaei  (Tosca-Giovanni Paolo II); Ave Maria  (Caccini).


 
 

 

 

 






INFORMAZIONI TRASPARENTI SULL’UTILIZZO DEI FONDI EUROPEI
OPEN COESIONE è una  lodevole iniziativa che da alcuni anni viene condotta dal
Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica, con il portale http://www.opencoesione.gov.it/. L’auspicio è che la nuova programmazione sia maggiormente orientata alla verifica degli effettivi risultati ottenuti dalle singole amministrazioni coinvolte nella gestione dei fondi strutturali, tramite l’utilizzo di criteri di valutazione chiari e univoci, legati al miglioramento della qualità della vita dei cittadini, con il superamento della logica dei premi produttività per il raggiungimento di target di spesa e l’introduzione di modalità e procedure di controllo efficaci e criteri di premialità per i casi di successo.

Che cosa è OPEN COESIONE?
OpenCoesione
è il portale sull’attuazione dei progetti finanziati dalle politiche di coesione in Italia. Sono navigabili dati su risorse assegnate e spese, localizzazioni, ambiti tematici, soggetti programmatori e attuatori, tempi di realizzazione e pagamenti dei singoli progetti. I dati sono pubblicati perché i cittadini possano valutare se i progetti corrispondono ai loro bisogni e se le risorse vengono impegnate in modo efficace.

In tal modo, ognuno è posto nelle condizioni di valutare se le risorse regionali siano state utilizzate per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini e a beneficio delle imprese, e adottare comportamenti elettorali conseguenti; si configura a nostro parere un reato contro le persone che vivono e subiscono disagi di contesto causati dal malgoverno e dalla corruzione, compreso lo sperpero delle risorse europee restituite all’Italia, spesso mal gestite da aministrazioni regionali con gravi deficit amministrativi e di competenze manageriali.

Il Portale contiene dati e informazioni sugli interventi delle politiche di coesione territoriale. In particolare, i progetti, i finanziamenti, i luoghi e gli ambiti tematici in cui intervengono, i soggetti coinvolti e i tempi di realizzazione. I dati possono essere scaricati in forma di base-dati “grezza” e rielaborabile oppure visualizzati mediante grafici interattivi navigabili per tema, territorio e tipologia di intervento, e schede sui singoli progetti o soggetti. Sono corredati da un insieme di informazioni e dati sul contesto territoriale e finanziario.

http://www.opencoesione.gov.it/?tematizzazione=totale_costi

Le Amministrazioni regionali e centrali che gestiscono i fondi sono la fonte principale dell’informazione restituita sul sito. Le singole Amministrazioni regionali e centrali che gestiscono i fondi, anche in ottemperanza a norme e regolamenti sulla trasparenza dei beneficiari dei fondi, devono pubblicare direttamente informazioni che fanno riferimento anche a variabili diverse rispetto a quelle selezionate per OpenCoesione.




Stampa